VIAGGI FOTOGRAFICI in ISLANDA e AFRICA - TOUR AURORA BOREALE - VIAGGI ORGANIZZATI per FOTOGRAFI

L'ISLANDA più selvaggia
Nikon School Travel 21 LUGLIO - 1 AGOSTO 2015

VIAGGIO FOTOGRAFICO IN ISLANDA NIKON SCHOOL TRAVEL 

DAL 4 AGOSTO AL 15 AGOSTO 2015

a cura di Elisabetta Rosso


DAL 4 AL 15 AGOSTO 2015 – 12 GIORNI / 11 NOTTI 

 € 2.890 (Colazioni incluse, cene incluse tranne la prima e l’ultima a Reykjavik)

Per l’iscrizione è sufficiente mandarmi una mail a elisabetta@elisabettarosso.com e vi invierò il modulo per l’adesione. Per ogni informazione aggiuntiva potete contattarmi anche telefonicamente al numero +39 393.9342219 

12 POSTI MAX

FULLY BOOKED

  • Ho letto da qualche parte questa: ”La vita non si misura da quanti respiri facciamo, ma dai momenti che ci tolgono il respiro”. L’esperienza fatta ha avuto molti momenti che mi hanno tolto il respiro. Grazie Betta e Roby.Alberto Valente - Viaggio fotografico in ISLANDA con Elisabetta Rosso - Commenti e feedbackALBERTO VALENTE, appassionato di fotografia
  • Ho fatto questo viaggio con Elisabetta a inizio Marzo e sinceramente vivendolo la qualità/prezzo mi è sembrata molto valida. Tutto lo staff è molto disponibile da ciò che è la convivenza ai consigli sugli scatti e tecniche alternative. Una cosa che ho notato che più volte Elisabetta non ha avuto tempo e modo di poter scattare per aiutare noi e questo l’ho trovata una gran qualità, si vede proprio la passione in ciò che fa e la bravura nell’insegnamento. Personalmente lo trovo un viaggio molto bello interessante e di crescita. Non vedo l’ora di mettere via qualche soldino per rifarlo magari in estate!

    Denise Fantini - Commenti viaggiatori e consigli viaggio fotografico in ISLANDADENISE FANTINI, appassionata di fotografia
  • Riviviamo nella nostra mente questi splendidi giorni islandesi e non solo per la perfetta organizzazione logistica, culinaria, fotografica e “meteorologica” ma anche e specialmente per la sensazione di familiarità che Elisabetta e Roberto hanno saputo infondere in tutti noi fin dal primo giorno rendendo questo viaggio una meravigliosa esperienza prima di tutto dal lato umano. A pochi giorni dal nostro rientro possiamo confermare che esiste il “mal d’ Islanda” e stiamo già fantasticando sul nostro ritorno magari in estate.

    Walter e Antonella - Commento al viaggio fotografico in ISLANDA per l'aurora boreale - Consiglio tour operator e agenzia per ISLANDA - Nikon School di Elisabetta RossoWALTER e ANTONELLA, appassionati di fotografia

LEGGI TUTTI I COMMENTI!



INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

elisabetta@elisabettarosso.com

POSTI MAX DISPONIBILI

12

QUOTA INDIVIDUALE

€ 2.890

TERMINE ISCRIZIONI

30 MAGGIO 2015


 TIPOLOGIA >

Viaggio fotografico per fotografi ed appassionati di fotografia indipendentemente dal tipo e dalla marca di attrezzatura fotografica utilizzata. Se non utilizzi camere ed obiettivi Nikon, nessun problema!

 A CHI E’ RIVOLTO >

Fotografi e foto-amatori, purché maggiorenni.

Eventuali accompagnatori saranno i benvenuti.

Pur non essendo richiesto un particolare livello fotografico, l’abitudine all’uso e la conoscenza di una macchina fotografica reflex (analogica o digitale) sono fortemente consigliati. Trattandosi di una vera e propria spedizione fotografica è indispensabile predisporsi con spirito di adattamento ad un viaggio che, nonostante sia alla portata di tutti, mantiene comunque un suo carattere avventuroso.

ORGANIZZAZIONE >
Tour operator e agenzie viaggi in ISLANDA - Migliori tour operator ISLANDA - Viaggi fotograficiICEVISIT – Iceland Adventure Tours
Tour Manager: Roberto Tariello Tel: +354 772 0880
 TERMINE ISCRIZIONI >

15 MAGGIO 2015



ISLANDA, TERRA DEL GHIACCIO E DEL FUOCO

Tra cascate, natura, paesaggi sorprendenti, campi lavici, ghiacci e luci mozzafiato, tutta la magia d’Islanda in 4×4 

DAL 4 AL 15 AGOSTO 2015 

E’  UN VIAGGIO FOTOGRAFICO NIKON SCHOOL TRAVEL

a cura di Elisabetta Rosso

L’Islanda da sempre ispira i viaggiatori, attratti dalle sue tante e diverse realtà naturali. Ostile ma anche dolce ed accogliente, disegnata da luci di rara bellezza, l’Islanda deve essere scoperta e percorsa “on the road”.  Qui  l’uomo riprende coscienza del suo ruolo di spettatore, perché l’Islanda non perde occasione per ricordare il rapporto sbilanciato che governa la dimensione umana e quella naturale, sempre così imponente. Come una delle sue tante cascate, con forza sorprendente, l’Islanda travolge di emozioni il viaggiatore che nulla può fare se non rispettare i delicati equilibri che regolano l’alternanza degli eventi in questa terra straordinaria. Fotografarla è emozionante. La sua bellezza è tale che una fotografia può essere il modo migliore per catturare la sua irreale meraviglia.

Questo viaggio fotografico nasce con lo scopo di poter esplorare gli angoli più o meno remoti della terra del ghiaccio. Dalla costa e dai verdi fiordi occidentali fino ai paesaggi lunari e misteriosi di Askja. Un viaggio che proseguirà alla scoperta dei laghi, i ghiacci e gli iceberg della calotta glaciale più grande d’Europa, delle cascate imponenti e spettacolari, delle pulcinella di mare (Puffin) e dei tanti paesaggi mozzafiato che la luce islandese disegnerà.

Un’avventura, a bordo di LandRover Defender 4×4, destinata a lasciare un ricordo nelle nostre macchine fotografiche così come nel nostro bagaglio culturale di viaggiatori.

Il mio compito sarà quello di accompagnarvi e guidarvi, riuscendo insieme a realizzare fotografie che sapranno raccontare questa esperienza e soprattutto le tante, diverse  meraviglie che la Terra del ghiaccio ci metterà a disposizione.


Godafoss - La cascata degli Dei - ISLANDA - Viaggi fotografici per fotografi e foto-amatori

Godafoss, Islanda – © Elisabetta Rosso


Programma di viaggio e dettagli

1° giorno: Arrivo a Reykjavík

Trasferimento a Reykjavik.

Pernottamento in hotel e cena libera.

(ALLOGGIO IN HOTEL – CAMERE DOPPIE BAGNO IN CAMERA)

2° giorno: Reykjavík – Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Hella

Noto come “Circolo d’oro”, questo tour di un giorno non mancherà certo di dispensare sorprese e scenari tanto surreali quanto suggestivi. Prima tappa nel parco naturale di Thingvellir, patrimonio dell’Unesco. Qui, come in soli pochi altri luoghi nel Mondo, è possibile “inquietarsi” davanti alla grande frattura dorsale oceanica. Segno tangibile della deriva dei continenti, questo scenario influisce su tutto il sistema-equilibrio islandese. Thingvellir fu anche sede della prima forma di parlamento islandese, nel 930.

Proseguiremo verso la località chiamata Geysir (dalla quale prendono nome gli omonimi fenomeni eruttivi). Tra i più famosi, il geyser Stokkur attrarrà la nostra attenzione fotografica.

Proseguiremo alla scoperta di una delle cascate più fotogeniche dell’Islanda (insieme a quelle di Skogafoss), la cascata di Gullfoss. Se di “buon umore” sarà capace di regalarci splendidi arcobaleni. Maestosa e possente, nonché scenografica anche in caso di cattivo tempo. Come spesso capita in Islanda, ogni condizione di luce ha i suoi colori: a noi il compito di saperli interpretare e raccogliere nel migliore dei modi.

Proseguiremo per la cittadina di Hella, dove pernotteremo. Dedicheremo la serata ad un’analisi degli scatti, ad una premessa sulle tappe successive e, soprattutto, potremo cominciare a conoscere la cucina di Roberto Tariello.

Pernottamento in guesthouse camera doppia bagno in comune

3° giorno: Hella – Seljalandsfoss – Skógar – Vík

Partenza al mattino presto da Hella, direzione Seljalandsfoss. Cascata di selvaggia bellezza, spesso fonte di ispirazione per artisti e letterati, sicuramente tra le più famose cascate islandesi.

Tappa successiva sarà il villaggio di Skogar situato a sud del ghiacciaio Eyjafjallajökull. Segni tangibili della storia islandese vengono conservati nel museo ricavato all’interno delle famose case con il tetto in torba. Skogar è anche famosa per la sua vicinanza alla meravigliosa cascata di Skogafoss, personalmente tra le mie preferite. Quella che per emozioni e impatto non può che travolgere il suo spettatore.

Lo scenario di Skogafoss, con il suo continuo impeto, sembra non voler mai smettere di sottolineare la grandezza della natura rispetto alla dimensione ben più ridotta dell’uomo che la abita. Una natura che qui chiede, con tutta la forza della cascata, di esser si ammirata ma anche rispettata. Cercheremo di cogliere questa essenza fotografando la cascata e concentrando l’attenzione alle inquadrature e all’utilizzo di tempo e diaframma. Partenza da Skogafoss verso il villaggio di Vik, dove pernotteremo.

Pernottamento in chalet.

4° giorno: Vík – Klaustur – Svartifoss – Skaftafell – Jökulsárlón

Vik è il villaggio più a sud dell’isola, caratterizzato soprattutto dalle fattorie.

Vik è un’importante punto di ristoro e rifornimento per chi, come noi, sta percorrendo la strada nota come “anello islandese”. Ma Vik è anche molto di più grazie ai suoi paesaggi mozzafiato e alle scogliere. Tappa molto interessante per la fotografia proprio perché permette diverse interpretazioni e bene si presta a delle sessioni di approfondimento sulle tecniche di fotografia paesaggistica e naturalistica. Oggi sarà anche la giornata dedicata alle Pulcinelle di mare, i famosi Puffin islandesi, che in questo periodo sono impegnati nella schiusa delle uova. Potremmo, se saremo fortunati (elemento chiave nella fotografia di natura!) osservare e fotografare da vicino intere famiglie di Puffin impegnati nelle “faccende di tutti i giorni”, dal cibo alla cura del nido.

Proseguiremo quindi , passando da Kirkjubæjarklaustur e i caratteristici tappeti di muschio della zona, verso la scenografica cascata di Svartifoss che raggiungeremo dopo un percorso a piedi. In serata arrivo al nostro alloggio situato a pochi chilometri dalla laguna di Jokulsarlon.

Pernottamento in guesthouse, camera doppia, bagno in camera

5° giorno, 5 MARZO 2015Jökulsárlón

Tutta la giornata sarà dedicata alla lingue glaciale e alle varie lagune del ghiacciaio Vatnajökull. Vera protagonista della tappa sarà Jökulsárlón, la laguna dei ghiacci. Troveremo un paesaggio glaciale dinamico, in continua evoluzione grazie agli iceberg che staccandosi dal ghiacciaio iniziano il loro percorso verso il mare. Sarà quindi importante individuare la giusta composizione, con la giusta luce, in modo da riuscire a cogliere in pieno il fascino della laguna. Opzionalmente potremo prenotare il tour della laguna a bordo di un mezzo anfibio. Caratteristica di questa zona è anche la spiaggia “di cristallo” adiacente la laguna, dove le onde portano a riva i grossi blocchi di ghiaccio. Se saremo fortunati avremo la possibilità di fotografare le foche che popolano la laguna insieme a molte specie di uccelli.

Se qualche partecipante dovesse essere fornito di lenti creative, come la LensBaby, questa è l’occasione giusta per usarle! Eventualmente alcune lenti, con attacco Nikon, possono essere messe a disposizione dei partecipanti. Questo luogo così freddo ma così pieno di fascino sarà sicuramente all’altezza delle vostre aspettative fotografiche! Liberare la creatività sarà, dunque, la parola d’ordine.

Consueta sessione fotografica prima di affidarci, come tutte le sere, alla cucina di Roberto. Riposo.

Pernottamento in guesthouse, camera doppia, bagno in camera

6° giorno: Jökulsárlón  – Höfn – Fiordi dell’est – Egilsstadir

Partiamo dal nostro alloggio e passando dalla folcloristica Hofn, villaggio dedito alla pesca, ci dirigiamo verso i fiordi dell’est. Ci fermeremo lungo il percorso per realizzare qualche scatto ai panorami che i fiordi ci metteranno a disposizione per arrivare, in serata, nella graziosa cittadina di Egilsstaðir.

Proseguiremo verso l’alloggio a Laugarfell.

Pernottamento in guesthouse, camera doppia/tripla, bagno in comune

 7° giorno: Egilsstadir –Askja

Prepareremo zaini e attrezzatura fotografica e come di consueto saliremo a bordo dei nostri mezzi 4×4. Andremo dove la natura riesce a fermare il tempo, dove la lava ha cristallizzato uno scenario lunare. Non sappiamo ancora se troveremo sole, pioggia o nebbia ma oggi davvero poco importa.

Nelle viscere dell’Islanda, in una delle zone più impervie e geologicamente temibili. Il fascino di questa zone, nell’entroterra islandese non è alla portata, logistica, di tutti: sono indispensabili i mezzi 4×4 per guadare i fiumi, vista la mancanza delle strade. È indispensabile avere provviste e scorte di carburante perché dove andremo l’uomo poco o nulla è riuscito ad insediare. Le meraviglie di una pista percorsa nel deserto lavico, così “giovane” da stupire. Tutto accadde l’altro ieri”. Non sarà certo una zona fotogenica per la mancanza di colori ma la nostra ispirazione sarà tratta proprio da questo: riuscire a coglierne gli aspetti più selvaggi, il disequilibrio che caratterizza questa zona. La precarietà della terra e degli eventi. L’assoluta mancanza di forme di vita, se non molto sporadiche.

È il fascino della natura, concentrato su questo altopiano. Stiamo andando ad Askja, in questo scenario surreale pernotteremo in rifugio

Pernottamento in rifugio.

8°giorno: Askja – Husavik

Mattinata dedicata all’area di Askja. Questa è l’Islanda meno battuta, più intima. Dovremo fotografarle l’anima, solo così potremo, tornando, raccontarla. I più temerai potranno fare il bagno caldo nella caldera di Viti,

È un’esperienza unica che difficilmente potrete dimenticare: sia per il freddo che bisognerà sopportare finché non si sarà dentro l’acqua turchese ma soprattutto per l’immensa sensazione di pace che si potrà provare lasciandosi avvolgere dai vapori caldi all’interno della caldera.

Lasciamo gli altipiani interni e percorreremo ancora 100 chilometri di strada sterrata prima di raggiungere la strada statale N.1 ci dirigeremo verso la  potente cascata di Dettifoss. Non è difficile capire perché Dettifoss, la cascata dell’Acqua che Rovina, porti questo nome, il suo salto, la sua potenza e la forza con cui l’acqua si getta nella gola sono assolutamente impressionanti e paurosi. La violenza del salto genera spruzzi visibili a 1 km di distanza e nelle giornate di sole è in grado di regalare emozionanti arcobaleni.

Continuiamo il nostro viaggio in direzione nord e costeggiando le coste della penisola di Tjornes arriviamo alla cittadina portuale di Husavik.

Pernottamento in guest house, camera doppia, bagno in comune.

9° giorno: Húsavík – Akureyri

Dopo la prima colazione dedicheremo la mattinata alla cittadina portuale di Husavik da dove sarà possibile, per chi lo vorrà, effettuare un’escursione facoltativa ed opzionale in barca per l’avvistamento di balene.

Nel primo pomeriggio lasceremo Husavik e ci dirigeremo verso le zone geotermali nei pressi del  lago Myvatn. Le pozze di fango ribollente situate nell’area geotermale di Námaskarð, area incredibilmente attiva dal punto di vista geologico ci regaleranno uno scenario alieno.  Proseguendo il nostro viaggio in direzione ovest, visiteremo il lago Mývatn e le sue incredibili formazioni dette “pseudocrateri”, proseguiremo quindi verso la vivace cittadina di Akureyri, la “capitale del nord” e lungo la strada visiteremo la celeberrima e imponente cascata degli Dei: Godafoss.

Cena e pernottamento in hotel, camera doppia, bagno in camera.

10° giorno: Akureyri – Glaumbær – Borgarnes

Da Akureyri ci dirigeremo verso l’antica fattoria di Glaumbær che venne dichiarata patrimonio culturale nel 1947. Fotogenici e caratteristici i tetti in torba. Confidiamo in un cielo nuvoloso in modo da ottenere la giusta luce per esaltare i contrasti tra il cielo ed il verde della fattoria.

Terminata la visita alla fattoria ripartiremo verso la cittadina di Borgarnes, dove ceneremo e pernotteremo.

Pernottamento in guesthouse, camera doppia, bagno in comune.

11° giorno: Borgarnes – Hraunfossar – Reykjavík

È ormai tempo di riprendere la strada che ci porterà a Reykjavik. Approfitteremo ancora dei paesaggi che attraverseremo per concedere ulteriore tempo alla fotografia. Faremo una tappa alle cascate di Hraunfossar, le ultime prima della partenza. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo a Reykjavik ed avremo del tempo per fotografare gli angoli più interessanti della città. Chi vorrà potrà concedersi un pomeriggio di sano shopping per le vie del centro, tra i suggestivi negozi della capitale islandese.

Pernottamento in hotel, camera doppia, bagno in camera e cena libera

12° giorno

Trasferimento all’aeroporto e partenza

Let’s Fly on Iceland: in volo sull’ISLANDA con il drone

Vik, ISLANDA - Viaggi fotografici in 4x4 per fotografare l'Islanda e le aurore boreali

Vìk, tempesta |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA © Elisabetta Rosso

Puffin. Islanda - Puffin, Iceland - Pulcinella di mare - Fotografie natura e uccelli

Puffin, Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

Chiesa di vik Islanda - viaggi per fotografi in islanda - viaggi in 4x4 fuoristrada in islanda - noleggio auto islanda - agenzie viaggi - tour operator specializzato in Islanda - Elisabetta Rosso

Chiesa di Vìk Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

Viaggi organizzati in Islanda per gruppi di fotografi - Viaggi fotografici estate 2015 - Giugno Luglio e Agosto

Cavallo islandese | Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA © Elisabetta Rosso

Geysir Circolo d'Oro ISLANDA, viaggio fotografico - Workshop fotografia natura e paesaggio - Viaggi fotografici in Islanda - Inverno 2014 - Dicembre

Geysir, Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

Fotografia tempi lunghi - ISLANDA - Viaggi fotografici e workshop fotografia di natura e paesaggio

Jokulsarlon, Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

Viaggio fotografico in ISLANDA - AURORA BOREALE

Jokulsarlon, Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

Stokksnes, Islanda - Iceland - Viaggi fotografici

Islanda |Viaggi Fotografici Nikon School in ISLANDA

cigni selvatici, Islanda - Fotografia di Elisabetta Rosso

Cigni selvatici, Islanda – © 2014 Elisabetta Rosso

viaggi in islanda - viaggio fotografico in Islanda, fotografie Islanda - Photo Iceland - Quando viaggiare in Islanda, inverno e primavera

Jökulsárlón, Islanda © Aprile 2014, Elisabetta Rosso
Pubblicata su Inspired By Iceland


VUOI CURIOSARE NELLE NOSTRE SPEDIZIONI NIKON SCHOOL? ECCO IL BACKSTAGE DELLE PRECEDENTI EDIZIONI!

Video viaggi fotografici invernali| ISLANDA, Nikon School Travel

Video viaggi fotografici estivi | ISLANDA, Nikon School Travel

Skogafoss waterfall, cascata in Islanda - Viaggi fotografici in Islanda - Islanda in inverno - Organizzare un viaggio in Islanda - Tour operator Islanda, agenzie Islanda

Skogafoss | Viaggi fotografici in ISLANDA – Estate 2015

Vìk Islanda, faraglioni durante una tempesta - Alba a Vìk - Viaggio fotografico in Islanda durante l'inverno 2014

Vìk, Islanda – © 2014 Elisabetta Rosso

Viaggi fotografici in Islanda, workshop di fotografia, Iceland photo expedition Nikon School Travel. Elisabetta Rosso, gruppo, viaggi di gruppo, gadgets e felpe Nikon Italia

avventura in 4x4 in Islanda con Elisabetta Rosso, tour operator e agenzie specializzati in Islanda, consigli viaggio in Islanda in inverno - Viaggi fotografici Dicembre 2014, Novembre 2014

Backstage viaggi fotografici in Islanda di Elisabetta Rosso, Icevisit e Nikon School Travel

agenzie viaggi tour operator islanda consigli di viaggio fuoristrada landrover defender noleggio auto islanda


Spedizione sul vulcano Bardarbunga, ISLANDA (Ottobre 2014)

Fotografie, video e riprese aeree © Elisabetta Rosso. Vietata ogni riproduzione, anche parziale, dei contenuti

(Il vulcano Bardarbunga non rientra negli itinerari di viaggio in quanto l’area è chiusa. Per realizzare la spedizione giornalistica è stato concesso un permesso straordinario finalizzato esclusivamente alla produzione del video)


QUOTA DI PARTECIPAZIONE

21 LUGLIO – 1 AGOSTO 2015: € 2.850

La quota INCLUDE
  Trasporto in jeep 4×4 per tutta la durata del viaggio
  Trasferimento da e per l’aereoporto in minibus
  Carburante
  Viaggi invernali (nov-aprile): alloggio per 9 notti in hotel e guesthouse Viaggi estivi (maggio-agosto): alloggio per 11 notti in hotel e guesthouse
  Tutte le cene tranne la prima e l’ultima a Reykjavik
  Assicurazione assistenza medica e bagaglio
La quota NON include
  Volo internazionale (Icevisit è disponibile ad offrire supporto nell’individuare il volo più comodo ed !economico per il workshop)
  Assicurazione facoltativa per annullamento viaggio
  Pranzi al sacco
Tutto quello non espressamente indicato ne “la quota include”

NOTE IMPORTANTI: il viaggio è aperto a tutti indipendentemente dall’attrezzatura utilizzata. Trattandosi di una vera e proprio spedizione fotografica sono consigliati un minimo di spirito di adattamento e avventura. I pranzi sono sempre al sacco in modo da sfruttare a pieno la giornata per fotografare. Le cene saranno preparate dal cuoco che accompagna la spedizione direttamente nelle strutture ricettive in modo da non avere vincoli di orario e poter sfruttare sempre le migliori, e a volte inaspettate, condizioni di luce. Io sarò sempre presente durante la giornata per supportare ogni partecipante nella ricerca dello scatto migliore. Le sere, quando possibile, saranno un utile momento di confronto su temi legati alla fotografia e alla post-produzione delle immagini scattate durante la giornata. Al termine del viaggio verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Negli chalet e nei rifugi si dorme in sacco a pelo che possono essere forniti nuovi da ICEVISIT a costo di € 25.

L’acconto di € 890 dovrà essere versato al momento dell’iscrizione, la somma restante potrà essere versata via bonifico bancario 30 giorni lavorativi prima della partenza oppure si potrà effettuare un pagamento in contante in loco.

No. In estate il fenomeno dell”aurora boreale potrebbe verificarsi con le stesse probabilità con le quali si verifica durante l”inverno ma con la differenze che nel periodo estivo non si creano mai le condizioni di buio necessarie per poter osservare il fenomeno.

1 corpo macchina reflex. – Ottiche (dal grandangolo al medio-lungo tele). – Treppiede. – Batterie di ricambio. – Kit di pulizia lente. – Zaino/borsa fotografica impermeabile o con copertura. – Raincover o sacchetti freezer. Opzionali: secondo corpo macchina; filtri quali polarizzatori, GND, ND-Neutral Density; lenti creative (noi metteremo comunque a disposizione lenti Lensbaby sia con attacco Canon che Nikon), pc per scaricare le foto o dischi esterni.

E” fortemente consigliato essere provvisti di capi di vestiario in grado di proteggere dal freddo. Considerando la varietà di condizioni meteorologiche il sistema migliore è quello di vestirsi a strati. – Giacca a vento impermeabile tipo Gore-Tex®, Hyvent® o simili. – Giacca pesante (escursionismo e/o da sci). – Sovrapantaloni impermeabili. – Scarponcini da trekking impermeabili. – Pile sintetici (uno pesante e uno leggero). – Cappello e guanti (utili per le giornate ventose). – Magliette maniche lunghe (cotone e/o lana e/o sintetiche). – Pantaloni di tela comodi e robusti (meglio evitare i jeans). – Portare minimo magliette di ricambio, calze e calzettoni (per i più freddolosi si consiglia una calzamaglia). – Utile un cappellino con visiera. – Costume da bagno, ciabatte. – Scarponi di ricambio. – Torcia. – Scaldamani e scaldapiedi Opzionali: borraccia. NOTA: In caso di avvistamento e appostamento notturno per l’aurora boreale è consigliato l’utilizzo di una tuta da sci (o comunque di un’ulteriore copertura giacca/pantaloni/guanti/calzettoni di materiale termico e/o tecnico) IMPORTANTE: Per una migliore organizzazione dei trasporti a bordo dei 4×4 chiediamo a tutti di portare con sé una sola borsa/zaino non rigido possibilmente con un peso inferiore ai 20 Kg per il bagaglio e uno zaino/borsa per l’attrezzatura fotografica.

Non sono necessari per l’Islanda adattatori di corrente, le prese sono come quelle tedesche. La corrente è disponibile in ogni sistemazione e la connessione wifi è disponibile nella maggior parte delle sistemazioni scelte. In Islanda la copertura telefonica è praticamente ovunque, si consiglia di informarsi con il proprio operatore circa le tariffe ed eventuali offerte sull’estero.

Tutti gli alloggi sono stati già prenotati, raggiungerà il numero minimo di 8 partecipanti il viaggio verrà cancellato.Non appena raggiunto il numero minimo di partecipanti, ICEVISIT manderà una comunicazione a tutti gli iscritti confermando il viaggio. In caso di NON conferma del viaggio da parte di ICEVISIT l”intero importo della caparra verrà rimborsato agli iscritti tramite bonifico bancario. Per ogni ulteriore informazione contattare Roberto Tariello, ICEVISIT manager: roberto@icevisit.com.

Le quote sono soggette a riconferma all’atto della prenotazione e sulla base dell’effettiva disponibilità delle strutture ricettive.

Le sistemazioni/tipologie indicate potrebbero subire, per quanto rare, variazioni non dovute alla nostra volontà. In caso di modifiche verrà data tempestiva comunicazione agli iscritti. Icevisit si impegna a garantire comunque la sistemazione in strutture di pari livello o, a volte, di livello più alto.

Le sistemazioni sono in camera doppia tranne nei rifugi e negli chalet. Per esigenze di gruppo potrebbe essere necessaria utilizzare luna o più camere triple.

In caso di cause di forza maggiore dovute alla natura del territorio islandese il programma potrebbe subire delle variazioni che verranno tempestivamente comunicate.

Si prega di prendere visione di Termini e Condizioni sul sito di Icevisit: http://www.icevisit.com/index.php/contattaci/termini-e-condizioni-generali-di-vendita/

 


Viaggi Fotografici in ISLANDA - AFRICA - STATI UNITI | Nikon School Travel
www.elisabettarosso.com | elisabetta@elisabettarosso.com | +39 393 9342219 | Elisabetta Rosso ©2014