Viaggio Fotografico in Islanda

I COLORI DELLA PRIMAVERA E LE AURORE BOREALI

Viaggio fotografico in Islanda dal 6 aprile al 16 aprile 2018

A cura di Elisabetta Rosso, in collaborazione con:

Nikon-school-travel-islanda-elisabeta-rosso

Che dire ? Dopo Islanda e Namibia a breve di nuovo un viaggio fotografico in Islanda. Grandi viaggi, ottima organizzazione, guide preparate e la consulenza e la passione dell'impagabile Elisabetta Rosso per chi è appassionato di fotografia e viaggi è davvero il massimo. Cinque stelle solo perchè non si può mettere la sesta

Andrea

“Beh...difficile non usare frasi di circostanza ...ma questa isola fantastica del nord è davvero affascinante. Questo viaggio fotografico in Islanda, a dir poco splendido, è diventato fantastico per merito del marchio di qualità targato Elisabetta Rosso e Roberto Tariello....provare per credere…. “

Giorgio

0

6/4/2018- 16/4/2018

3.050

Termine iscrizioni

6 marzo 2018

Informazioni

Spostamenti: gli spostamenti avverranno in fuoristrada LandRover Defender 4×4 dotati di speciali. equipaggiamenti per fronteggiare anche le condizioni meteorologiche islandesi più avverse.

Trattamento: pernottamento, prima colazione e cene (tranne la prima, e l’ultima).

Durata: 11 giorni, 10 notti.

Documenti: carta d’identità valida per l’espatrio.

Valuta: la valuta corrente in Islanda è la Corona Islandese.

Carte: carte di credito è bancomat sono accettate praticamente ovunque.

A chi è rivolto

Fotografi e foto-amatori (indipendentemente dall’attrezzatura utilizzata) purché maggiorenni. Eventuali accompagnatori saranno i benvenuti.

Trattandosi di una vera e propria spedizione fotografica è indispensabile predisporsi con spirito di adattamento ad un viaggio che, nonostante sia alla portata di tutti, mantiene comunque un suo carattere avventuroso.
I pranzi sono sempre al sacco in modo da sfruttare a pieno la giornata per fotografare.

Le cene saranno preparate dal cuoco che accompagna la spedizione direttamente nelle strutture ricettive in modo da non avere vincoli di orario e poter sfruttare sempre le migliori condizioni di luce.

Programma

1° giorno  Arrivo a Reykjavík

Trasferimento dall'aeroporto a Reykjavik. Cena libera e pernottamento. (ALLOGGIO IN HOTEL – CAMERE DOPPIE BAGNO IN CAMERA)

2° giorno  La penisola di Reykjanes

Abbandoniamo le mete più turistiche per spingerci nella penisola di penisola di Reykjanes a sud della capitale. A pochi chilometri da Reykjavik i campi di lava e la zona generale di Krýsuvík ci mostreranno subito il vero cuore caldo dell'isola. Alloggeremo in guesthouse nella campagna dei pressi di Selfoss (ALLOGGIO IN GUESTHOUSE – CAMERE DOPPIE BAGNO IN COMUNE)

3° giorno  Il sud fino a Kirkjubæjaklaustur

Le campagne del sud dell'Islanda tra mare impetuoso, spiagge nere, cigni selvatici, cascate e cavalli saranno le protagoniste dei nostri scatti.  Arriveremo in serata nei pressi delle suggestive distese di muschi di Kirkjubæjaklaustur: una posizione isolata e ottima per essere pronti per gli avvistamenti notturni dell'aurora boreale.  (ALLOGGIO IN GUEST HOUSE BAGNO IN COMUNE)

4° giorno  Kirkjubæjaklaustur - Jokulsarlon

Ci spostiamo ancora verso est  costeggiando il più grande ghiacciaio d'europa il Vatnajökull ci spingeremo verso la zona delle lagune glaciali. (ALLOGGIO IN CHALET BAGNO IN COMUNE)

5° giorno  Jokulsarlon

Giornata dedicata al ghiacciaio Vatnajökull che ci regalerà scenari glaciali e lagune lontane dai circuiti turistici, esploreremo a bordo dei nostri 4×4 la zona alla caccia di panorami e immagini uniche, scenari invernali e mozzafiato. (ALLOGGIO IN CHALET BAGNO IN COMUNE)

6° giorno  Jokulsarlon - Vik

Partenza verso Vik, il ritorno ci darà la possibilità di fotografare alcuni dei paesaggi già visitati ma con diverse condizioni di luce e tempo rispetto all'andata e di andare all'esplorazione di zone nascoste e insolite. Pernotteremo vicini alla famosa spiaggia nera in modo da essere pronti, se saremo fortunati, ad un magnifico spettacolo di aurora boreale in uno dei simboli dell'Islanda. (ALLOGGIO IN GUESTHOUSE – CAMERE DOPPIE BAGNO IN COMUNE)

7° giorno  Vik - Fludir

Spingendoci verso ovest lasceremo la strada principale per spostarci nell'entroterra e avvicinarci alla zona del circolo d'oro. Pernotteremo a pochi minuti da Geyser e Gullfoss in modo da poterle immortalare nelle migliori ore di luce. Pernotteremo nei pressi della cittadina di Fludir famosa per le sue serre illuminate. (ALLOGGIO IN GUESTHOUSE – CAMERE DOPPIE BAGNO IN COMUNE)

8° giorno  Fludir-Borgarnes

Partendo da Fludir arriveremo al il parco nazionale di Þingvellir e le sue incredibili fenditure segno dell'attività geologica della regione. Ci spingeremo quindi a nord di Reykjavik fino alla cittadina di Borgarnes. (ALLOGGIO IN GUESTHOUSE – CAMERE DOPPIE BAGNO IN COMUNE)

9° giorno  Borgarnes

Un giorno dedicato alla penisola dello Snaefellsnes. Caratterizzata da una natura selvaggia, coste frastagliate e famosa per il monte Kirkjufell.  (ALLOGGIO IN GUESTHOUSE – CAMERE DOPPIE BAGNO IN COMUNE)

10° giorno  Reykjavik

Nel rientro verso la capitale avremo ancora il tempo di soste fotografiche come le favolose cascate di Hraunfossar e la vicina Barnafoss. Rientro nel pomeriggio a Reykjavik. (ALLOGGIO IN HOTEL – CAMERE DOPPIE BAGNO IN CAMERA)

11° giorno Rietro in Italia

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

ELISABETTA ROSSO
elisabetta@elisabettarosso.com
+39 393.9342219

ROBERTO TARIELLO
roberto@icevisit.com
+35 477.20880

più di 20 viaggi in Islanda
più di 120 appassionati hanno viaggiato con noi
più di 35.00 Km percorsi in Defender in Islanda

Elisabetta Rosso, classe 1976, laureata in ingegneria elettronica è oggi una fotografa professionista. D docente Nikon School Travel, vincitrice del concorso National Geographic Italia 2015, vincitrice di menzioni d’onore nel concorso OASIS e finalista nel prestigioso Wildlife Photographer of the Year si occupa di viaggi, workshop e reportage di matrimonio in tutta Italia.
Dopo aver guidato ad oggi 20 spedizioni fotografiche in Islanda, nell’ottobre 2014 durante l’eruzione del vulcano islandese Bardarbunga collabora con il magazine islandese Iceland Review per realizzare un reportage nella zona eruttiva. Con i giornalisti del magazine ottiene i permessi governativi per effettuare riprese video/fotografiche dalle quali nascono il reportage fotografico ed il video documentario “Islanda, Terra del Fuoco” che raccoglie anche riprese aeree effettuate con il drone.
Il video verrà trasmesso da importanti media e pubblicato da National Geographic. Prima di questo anche il video documentario “Let’s Fly on Iceland” interamente realizzato con l’utilizzo del drone, viene trasmesso dalla televisione olandese all’interno della serie Polar Expedition, pubblicato da National Geographic, Epic TV e repubblica.it.
Il reportage viene inoltre presentato presso la Royal Geographical Society di Londra in collaborazione con i giornalisti dei magazine statunitensi Science e Nature.
Elisabetta organizza workshop in diverse città d’Italia ed è spesso ospite in seminari, serate fotografiche, eventi ed interviste radiofoniche su emittenti nazionali come Radio Capital, M2O e OK Radio.
Le fotografie di Elisabetta vantano importanti pubblicazioni come quelle su National Geographic, Repubblica.it, D Repubblica, Corriere della Sera, Il Messaggero, La Stampa, Tutti Fotografi, Fotografare in Digitale, Digital Photography Italia, Business Insider, Iceland Review, Iceland Magazine, NPhotography, Landscape Photography Magazine, Africa Geographic, Arte.it, Controcampus, IVISIVI, The Post Internazionale, Lonely Planet Italia, Reflex, Des Art UK.
Elisabetta è oggi membro dell’Associazione Americana di Fotogiornalismo di Matrimonio WPJA, selezionata tra i migliori fotografi di matrimonio da Wedding Photographer Select, World Elite Photographers e in Italia dall’Associazione Nazionale Fotografi di Matrimonio ANFM.
Prestigiosi riconoscimenti alle sue immagini di matrimonio arrivano in USA da National Geographic e in Brasile da Fotomania Case Editorial. Dalle numerose fotografie realizzate durante i viaggi in Islanda sta nascendo il libro fotografico ELEMENTS – Immagini e suggestioni d’Islanda.

Abbiamo scelto di spostarci esclusivamente con i 4x4 Defender in modo da poter andare anche dove le comuni macchine a la maggior parte dei fotografi non vanno. La nostra guida italiana Roberto che vive in Islanda da molti anni saprà regalarci scorci fotografici lontani dal comune turismo.
Siamo organizzati in modo da essere indipendenti per le cene : questo ci consente di poter sfruttare le ore migliori di luce senza i vincoli della ristorazione locale. Roberto con il suo passato di cuoco saprà deliziarci con una eccezionale cucina italo islandese.